Mestre Mestre Centro / Via Piave

Eroina e cocaina in via Piave: due pusher arrestati

Operazione della polizia locale a Mestre. Salgono a 80 gli spacciatori presi in flagrante da inizio anno

Due pusher sono stati arrestati a Mestre dopo aver venduto della droga per strada ad un consumatore. Tutta la scena è stata vista dagli agenti della Sicurezza urbana della polizia locale, che nel primo pomeriggio di ieri stavano pattugliando (sia in uniforme, sia in borghese) la zona tra via Cappuccina, viale Stazione e via Piave.

I due, arrivati in via Dante da via Montello, sono stati osservati nel momento in cui venivano raggiunti da una terza persona: dopo una breve discussione è avvenuto lo scambio, denaro in cambio di due involucri. Dopodiché gli spacciatori e il cliente hanno preso direzioni opposte, rispettivamente verso via Sernaglia e verso il sottopasso ciclopedonale. Le pattuglie a quel punto sono entrate in azione e hanno bloccato tutti loro, identificandoli: due pusher nigeriani, di 33 e 23 anni, con precedenti vari per spaccio, resistenza, minacce, rapine; e il cliente, un 33enne proveniente da Bibione. Le sostanze, sequestrate, sono risultate cocaina ed eroina.

Al compratore è toccata una multa di 450 euro. Gli spacciatori sono stati arrestati e messi a disposizione dell'ufficio del pubblico ministero, in attesa del processo programmato per la mattina successiva.

La polizia locale ha comunicato che nel 2020, finora, ha colto in flagrante 80 spacciatori ed eseguito 250 sequestri di droga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eroina e cocaina in via Piave: due pusher arrestati

VeneziaToday è in caricamento