rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Mestre Mestre Centro / Via Felice Cavallotti

Distrugge il braccialetto elettronico ed evade dai domiciliari: arrestato

La polizia ha fermato un uomo che già da qualche settimana era riuscito a fuggire

La polizia ha arrestato un 20enne di nazionalità romena, già destinatario di un ordine di carcerazione dopo diverse condanne per rapina a mano armata e reati connessi ad armi clandestine e stupefacenti, evaso dai domiciliari. 

L'arresto è avvenuto sabato in via Cavallotti, a Mestre. Da qui è arrivata al 113 una segnalazione per ubriachezza molesta. Gli agenti della squsdra volanti, arrivati sul posto, hanno fermato il giovane e, insospettiti, lo hanno portato in questura. Qui il 20enne ha tentato di non farsi identificare, fornendo false generalità. 

Dai controlli, gli agenti sono riusciti ad accertare che il giovane fosse il destinatario di varie condanne: avrebbe dovuto scontare la sua pena ai domiciliari, da cui però era evaso il 15 settembre distruggendo il braccialetto elettronico e rendendosi irreperibile. E' stato, quindi, portato in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrugge il braccialetto elettronico ed evade dai domiciliari: arrestato

VeneziaToday è in caricamento