menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La marijuana sequestrata e la serra

La marijuana sequestrata e la serra

Insospettabile commesso con più di 50 piante di marijuana in casa

Il 34enne, di Favaro, arrestato giovedì dai carabinieri, che hanno effettuato i controlli per il viavai di persone. Una serra a tutti gli effetti

Non aveva propriamente il pollice verde, ma di giardinaggio se ne intendeva se in casa coltivava una rigogliosa serra di marijuana. Mercoledì un 34enne residente a Favaro Veneto è stato arrestato dopo essere stato sorpreso con una specie di orto botanico tutto dedicato alla canapa indiana. Non due piantine qua e là, bensì un sistema collaudato di produzione, essicamento e distribuzione che aveva oramai calamitato l'attenzione di diversi clienti nel territorio mestrino.

E' stato proprio questo viavai continuo di persone a insospettire i carabinieri, che hanno quindi deciso di controllare le attività che si nascondevano dietro quelle quattro mura. Il 34enne, insospettabile commesso, alla fine è stato arrestato con l'accusa di coltivazione illegale di stupefacenti. Non ci è voluto molto per i militari dell'Arma, una volta entrati, per scoprire quella forte luce artificiale che proveniva da una delle stanze dell'appartamento. Era una vera e propria serra casalinga, completa di impianto di ventilazione e riscaldamento. Oltre che di lampade alogene. Il perfetto kit del coltivatore di marijuana.

Nella stanza ben 56 piante alte dai 15 ai 35 centimetri. Il "raccolto" quindi sarebbe stato molto abbondante. In più in garage gli agenti hanno rinvenuto anche una vasca con terriccio e fertilizzante, nonché un’altra trentina di vasi vuoti pronti per ospitare altre piantine. Una attività "rigogliosa", in tutti i sensi. Ma illegale. In casa i prodotti necessari per mantenere in salute le piante e anche un macchinario per tenere sotto controllo l'umidità e la temperatura. I carabinieri della compagnia di Mestre, attraverso i militari delle stazioni di Marghera e Favaro, hanno quindi arrestato il 34enne. Che rimarrà a piede libero fino all'apertura del processo.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento