menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Espulso in mattinata, si mette a spacciare: coca nelle mutande

Un tunisino di 31 anni è stato arrestato martedì a Mestre assieme a un connazionale di 25. Proseguono le operazioni ad "alto impatto" della polizia

Pusher incalliti, particolarmente attivi tra i giardini di via Piave e piazzale Bainsizza. Persone arcinote alle forze dell'ordine, ma che spesso riescono a sfuggire alla cattura risultando "puliti" al momento dei controlli. Stavolta però è andata male a due spacciatori tunisini di 31 e 25 anni, colti in flagranza di reato e arrestati dagli agenti delle volanti in servizio martedì pomeriggio nell'ambito dell'operazione "alto impatto".

Per la verità il più vecchio dei due nei guai ci era già finito in mattinata, dopo essere stato fermato dagli uomini del reparto prevenzione crimine di Padova: identificato, era stato colpito da provvedimento di esplulsione con ordine di lasciare il territorio nazionale entro sette giorni. Oltretutto aveva già accumulato una serie di precedenti penali in materia di immigrazione, occupazione abusiva di edificio, oltraggio a pubblico ufficiale, molestie e spaccio.

Evidentemente, però, lui se ne infischiava: nel pomeriggio era di nuovo ai giardinetti di via Piave intento nei suoi loschi traffici, assieme al "collega" più giovane. I poliziotti li hanno tenuti d'occhio per un po', poi è scattato il blitz: al 31enne sono stati trovati dodici involucri di cocaina nascosti nelle mutande, per un totale di 2,2 grammi, oltre a circa 170 euro in contanti e due cellulari. Il 25enne, anche se non in possesso di droga, è stato visto mentre "procacciava" i clienti, che venivano da lui indirizzati al pusher per l'acquisto della sostanza. Nel corso dell'operazione è stata bloccata una terza persona, a cui però non è stato possibile contestare nulla. I due arrestati sono finiti in carcere in attesa del processo per direttissima di mercoledì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento