MestreToday

Allarme bomba a Mestre: arriva il robot Willy, valigia fatta brillare. Dentro solo vestiti

Allerta scattata verso l'ora di pranzo di martedì in viale San Marco, fermata Boerio. Sul posto polizia e vigili del fuoco. Traffico bloccato e tram fermi. Alle 14 il cessato allarme

Una valigia piena di vestiti fa scattare l'allarme in viale San Marco a Mestre, dove per circa un'ora il transito è stato interdetto per permettere l'intervento di "Willy", il robottino della questura che entra in gioco in questi casi. Di conseguenza anche tram e autobus sono stati bloccati dalle forze dell'ordine, costringendo Actv ad aggiustare eventuali itinerari e fermate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Valigia abbandonata

La valigia, infatti, è stata abbandonata (o con ogni probabilità dimenticata) in corrispondenza della fermata Boerio, in corrispondenza della corsia di marcia in direzione San Giuliano. Si trattava di un bagaglio rigido verde e rosso senza "proprietario": alcuni passanti l'hanno segnalato verso le 13 ed è scattato il protocollo di sicurezza. Sul posto si è portata una squadra dei vigili del fuoco, con in più una volante della polizia di Stato, una camionetta degli artificieri della questura e un furgoncino con all'interno "Willy", il robottino che si è avvicinato in due occasioni alla valigia per poi causare altrettanti botti.

Operazioni durate un'ora

In un secondo momento è intervenuto l'uomo-scafandro della questura, tutto intabarrato con le protezioni anti esplosione. Si è avvicinato al "target", ha posizionato almeno una carica e si è allontanato. A quel punto, mentre le forze dell'ordine tenevano alla larga curiosi e passanti, c'è stato il terzo botto. Quello finale. Il bagaglio è stato spostato ed è stato aperto: dentro era pieno di indumenti maschili. Nulla di preoccupante per l'incolumità altrui. Di conseguenza la strada è stata riaperta e tutto è tornato rapidamente alla normalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento