menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imprenditore in crisi deve tagliare, gli incendiano due auto a Mestre

Il rogo doloso nella notte tra mercoledì e giovedì in via Filiasi. I veicoli distrutti sono riconducibili a Carlo della Sala, patron de La Corte Sconta

Le avvisaglie c'erano tutte. Minacce scritte. Diverse. Ora il salto di qualità: due auto date alle fiamme in poco tempo in pieno centro a Mestre. Entrambe pare intestate a un parente stretto. Momenti di paura nella notte tra mercoledì e giovedì lungo via Filiasi, quando alcuni malintenzionati hanno deciso di dare alle fiamme una Mercedes Slk 200 e una Mini One, distrutte del tutto dalla violenza del rogo. Sul fatto che ci si trovi davanti a un atto doloso pochi dubbi: i veicoli, infatti, appartenevano alla famiglia di Carlo Della Sala, l'imprenditore che negli anni ha costituito un piccolo impero nel campo della ristorazione a Mestre.

Soprattutto con i locali de La Corte Sconta. Ora, però, la crisi. E la necessità di chiudere o di tagliare il personale. Per questo motivo qualcuno potrebbe averla presa a male. Da tempo. Si sarebbero susseguite le minacce nei confronti dell'imprenditore, dopo che alcune decine di persone in poco tempo sono rimaste senza occupazione.

I debiti della società riconducibile a Della Sala si avvicinerebbero ai tre milioni di euro. I pompieri hanno potuto poco. L'area poco dopo le 4 è stata messa in sicurezza mentre lo stesso Della Sala è stato ascoltato dagli agenti delle Volanti intervenuti sul posto. Recentemente alcuni malintenzionati gli avrebbero anche cercato di incendiare la Porsche Cayenne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento