menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pirata della strada incastrata a dicembre, viene trovata senza assicurazione a luglio

Una 29enne residente in via Forte Marghera a Mestre è stata sanzionata dalla polizia locale per la mancanza di copertura assicurativa. Nei mesi scorsi diversi problemi con la giustizia

E' tornata nel mirino della polizia locale dopo aver investito un sessantasettenne di Zelarino ed essersi allontanata senza prestare soccorso. Nel pomeriggio del 10 agosto, in corso del Popolo, una pattuglia di vigili ha individuato in corso del Popolo, dopo la segnalazione di un passante, una Fiat Punto in sosta con i finestrini abbassati. Dalle verifiche si è subito capito che quel veicolo era privo di assicurazione dal 19 maggio scorso, per questo è stato sequestrato. Alla proprietaria, una cittadina di origini slovene di 29 anni residente in via Forte Marghera, non presente sul posto, è stata contestata una sanzione amministrativa di 593 euro. 

Non la prima contravvenzione che le è stata comminata dalla polizia locale: dagli accertamenti del reparto motorizzato si è ricostruito che la giovane si era resa protagonista dell'investimento il 13 dicembre scorso in via Tasso. Allora, alle 13, travolse un pedone che stava attraversando la strada conducendo a mano la propria bicicletta sul passaggio pedonale posto all'altezza del civico 13, nei pressi dell'intersezione con via Aleardi. Lo sventurato riportò lesioni guaribili in 15 giorni. 

Secondo quanto riferito da testimoni, la conducente della Punto non avrebbe concesso la precedenza al pedone, investendolo e facendolo cadere a terra. Scesa per breve tempo dal veicolo senza prestare alcun soccorso, vi sarebbe subito risalita e si sarebbe allontanata lungo via Aleardi. Poco dopo l’accaduto, gli operatori del Reparto motorizzato hanno rintracciato l'auto, riscontrando evidenti tracce compatibili con la ricostruzione dell'urto, all'interno del parcheggio del condominio di via Forte Marghera dove risiede la conducente, che apparse in evidente stato confusionale. 

La donna è risultata essere in possesso di patente di guida italiana sospesa fino all'agosto di quest'anno a causa di guida in stato d'ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti. La Punto era tornata nella sua disponibilità nel marzo scorso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento