menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scippata da due ragazzini in bici, i passanti non la aiutano per paura

Un avvocato mestrino è stata spinta a terra e derubata da due giovani lungo via Servi di Maria. I passanti hanno visto ma non sono intervenuti

Aggredita e derubata sotto gli occhi di tutti da un paio di ragazzini. E nessuno ha mosso un dito in suo aiuto. Questa la storia di un avvocato mestrino che sabato, rientrando dal lavoro, si è vista scippare la borsetta da due giovani in sella a una bicicletta.

NESSUN AIUTO – La donna stava rientrando dal suo studio in centro a Mestre ed era diretta a casa, nei dintorni del parco Bissuola, ma all'altezza di via Servi di Maria la professionista è stata avvicinata da due sconosciuti, arrivati alle sua spalle in sella a una bici. Il primo è sceso e l'ha spinta, il secondo ha afferrato la sua borsetta, poi si sono dileguati sfrecciando in mezzo agli altri passanti, che avrebbero potuto bloccarli con una semplice spinta. L'avvocato ha infatti subito chiesto ai presenti perché non siano intervenuti e la risposta è stata tanto semplice quanto disarmante: di questi tempi se ne sentono di tutti i colori, si sono giustificati moglie e marito che hanno assistito a tutto impotenti, e ha prevalso quindi la paura. La vittima dell'aggressione se l'è cavata con una botta alla spalla, visto che la spinta l'ha proiettata contro la ringhiera di un condominio, e la perdita di bancomat, documenti, carte di credito, chiavi di casa cellulcare e contanti. Tessere e sim card sono state bloccate e un fabbro è già stato chiamato per cambiare la serratura dell'abitazione. Ai due giovani delinquenti resteranno quindi solo il telefonino e i cinquanta euro in banconote custoditi nel portafoglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento