rotate-mobile
Mestre Bissuola

Deve riconsegnare il figlio alla madre ma non può uscire: mestrino minaccia tutti di morte

Intervento delle volanti in zona Bissuola domenica sera. Il piccolo, di meno di 10 anni, è stato accompagnato dagli agenti dalla madre al Tronchetto. Per l'uomo l'obbligo di dimora

Nel momento in cui ha visto gli uomini in divisa non ci ha visto più e ha iniziato a minacciarli di morte. Non è stata una serata come le altre per un residente della zona della Bissuola a Mestre che poco prima delle 21 ha perso completamente il controllo di fronte agli agenti delle volanti, intervenuti per prendere in consegna il figlioletto dell'uomo e accompagnarlo alla madre, che risiede nella zona del Tronchetto.

Il problema è scaturito dal fatto che il piccolo, di meno di 10 anni, è stato in compagnia del padre per tutto il giorno. I due ex coniugi si erano accordati per la riconsegna proprio in una fascia oraria in cui per l'uomo scatta l'obbligo di permanenza nel proprio domicilio. Per questo motivo la donna ha chiamato, piuttosto agitata, la centrale operativa della questura. L'ex marito avrebbe iniziato a minacciare i presenti, mentre il bimbo è stato prelevato dalle volanti e portato da Mestre al Tronchetto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deve riconsegnare il figlio alla madre ma non può uscire: mestrino minaccia tutti di morte

VeneziaToday è in caricamento