MestreToday

Bike sharing, inaugurata la nuova stazione in piazzale Cialdini: "In futuro ancora più posti"

La presentazione in occasione della Settimana Europea della Mobilità. Sarà dotata di 10 posti, che potranno essere implementati nel tempo. Presente la ricarica per le carrozzine

Un'opportunità in più per gli oltre 30mila passeggeri che utilizzano quotidianamente la stazione intermodale di piazzale Cialdini a Mestre: quella di poter utilizzare accanto ai mezzi pubblici di trasporto di cui ordinariamente si servono, anche la bicicletta. È stata infatti inaugurata lunedì mattina dall'assessore comunale alla Mobilità Renato Boraso e dal direttore della Direzione mobilità privata di Avm, Franco Comacchiom la nuova stazione di bike sharing. Si tratta di un progetto nell'ambito delle iniziative promosse in occasione della "Settimana Europea della Mobilità".

CHARGE BATTERY PER LE CARROZZINE ELETTRICHE

"L'area di piazzale Cialdini - ha sottolineato l'assessore alla Mobilità - si arricchisce così di un nuovo importante servizio: in appena due anni abbiamo realizzato un efficiente snodo intermodale, dotato non solo delle stazioni di arrivo e partenza di autobus e tram, ma anche di servizi igienici, luoghi di aspetto, parcheggi per i taxi, rastrelliere per le biciclette. La nuova stazione di bike sharing, che prende il posto di quella, di più difficile accesso, di via Giardino, è dotata al momento di una decina di posti bici, che potranno però essere implementati in tempi brevi. In più diventa la decima postazione in città ad essere dotata del servizio di 'charge battery' per la ricarica delle carrozzine elettriche".

Il servizio di bike sharing consta attualmente in città 19 postazioni (16 a Mestre e 3 al Lido), 400 iscritti e circa 23mila prelievi l'anno. Numeri confortanti e in continua crescita che fanno da volano ai nuovi interventi previsti per potenziare ulteriormente il servizio: il parco biciclette sarà infatti portato dalle attuali 70 a 100 unità. La postazione di Lido Santa Maria Elisabetta passerà da 9 a 18 colonnine e quella della stazione ferroviaria di Mestre da 25 a 35 (mentre verrà chiusa la postazione poco utilizzata di via Casona). È in fase di studio inoltre l'eventuale spostamento della ciclostazione di Marghera al parcheggio scambiatore di via Miranese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento