menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredito dalla compagna nell'appartamento, si chiude in camera e chiama la polizia

È successo lunedì sera a Mestre, protagonisti un uomo di 41 anni e la fidanzata di trenta. Intervento degli agenti della volante sul posto per calmare gli animi

La chiamata preoccupata ha raggiunto la centrale operativa del 113 nella tarda serata di lunedì, poco prima delle 23. Un uomo chiedeva l'urgente intervento della polizia dopo essere stato costretto a chiudersi in camera per riuscire a sottrarsi alle aggressioni della sua compagna. Diventata, a suo dire, una furia. È un italiano di 41 anni a mettersi in contatto con le forze dell'ordine. Di nazionalità russa, 30 anni, la presunta violenta.

Gli operatori della volante sono arrivati sul posto, un appartamento situato in una laterale di via Bissuola, a Mestre, e hanno raccolto le testimonianze dei due coinvolti. Secondo la versione dei fatti fornita dall'uomo, la ragazza era giunta improvvisamente a casa e aveva cominciato ad inveire contro di lui, al punto da costringerlo a rinchiudersi in una stanza. I poliziotti sono riusciti a riportare alla calma i litiganti, informandoli delle rispettive facoltà di legge.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento