rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Bissuola Bissuola / Parco Bissuola

Legambiente, Venezia "boccheggia" tra le venti città più inquinate d'Italia

Il capoluogo nel 2012 ha registrato alla centralina Arpav di parco Bissuola (la peggiore) 70 sforamenti. I livelli di pm10 hanno superato i 35 μg/m3 il doppio delle volte consentite

Meglio di Padova e Treviso. Ma comunque ampiamente oltre la norma. Anzi. Gli sforamenti di pm10 registrati dalla centralina del parco Bissuola, quella che ha riportato i dati peggiori rispetto a tutte le altre del comune di Venezia, nel 2012 sono stati 70, quando la normativa europea ne permetterebbe solo 35. Le polveri sottili non dovrebbero superare i 35 μg/m3. Questo il dato principale riportato da "Mal'aria", il rapporto di Legambiente che annualmente "recencisce" la situazione atmosferica in cui versano le città italiane. Il capoluogo lagunare si piazza al ventesimo posto, mentre le vicine Treviso e Padova si piazzano al quattordicesimo e al tredicesimo posto, rispettivamente con 88 e 81 sforamenti. Ma chi sta peggio di tutti in Veneto sono Vicenza e Verona, al quinto e al settimo posto della graduatoria.

In generale sono tutta la pianura Padana e il Nord a risentire della cattiva qualità dell'aria. Maglia nera per Alessandria, che nel 2012 ha totalizzato 123 sforamenti, seguita dall'unica "intrusa" del Centro: Frosinone, con 120. "Il 15% delle 51 città monitorate ha superato tale limite più del triplo delle volte - si legge nel rapporto - il 38% lo ha superato più del doppio mentre il 19% lo ha superato di una volta e mezza".

Oltre al pm10, dal 2010 le città sono obbligate a monitorare anche la frazione più leggera e più pericolosa delle polveri, ovvero il pm2,5 (il particolato costituito da particelle con diametro inferiore ai 2,5 micron). Dal 2011 in particolare, questo monitoraggio è diventato obbligatorio ed è entrato in vigore il decreto che fissa al 2015 il raggiungimento del valore obiettivo di 25 μg/m3 come limite medio annuo. I dati riportati nel dossier sono relativi al 2011, e Venezia si piazza al nono posto con 30 sforamenti registrati sempre dalla centralina di parco Bissuola. Ma è tutto il Veneto a uscire "sconfitto": Padova è seconda in Italia (34), mentre Vicenza, Rovigo e Treviso sono quinte (31 a testa).

La classifica di "Mal'Aria" Legambiente 2012, le prime 20 posizioni:
1 Alessandria (D’Annunzio) 123
2 Frosinone (Frosinone scalo) 120
3 Cremona (Via Fatebenefratelli) 118
3 Torino (Consolata) 118
4 Parma (Via Montebello) 115
5 Vicenza (VI Quartiere Italia) 114
6 Brescia (Villaggio Sereno) 106
6 Milano (Pascal Città studi) 106 26 Terni (Le Grazie) 62
7 Verona (Borgo Milano) 103 27 Ancona (via Bocconi) 61
8 Bergamo (via Garibaldi) 99 28 Como (V.le Cattaneo) 58
9 Asti (Baussano) 97 29 Roma (C.so Francia) 57
10 Monza (via Machiavelli) 96 30 Palermo (Di Blasi) 55
11 Reggio Emilia (V.le Timavo) 93 31 Lucca (Micheletto) 54
12 Mantova (S. Agnese) 90 32 Forlì (via Roma) 52
13 Padova (Mandria) 91 33 Biella (Lamarmora) 50
13 Benevento (Via Floria) 91 34 Varese (via Copelli) 48
13 Rovigo (Centro) 91 35 Trieste (Via Carpineto) 45
14 Rimini (Flaminia) 88 36 Lecco (via Amendola) 44
14 Treviso (via Lancieri) 88 37 Pordenone (centro) 43
15 Napoli (Ente Ferrovie) 85 38 Prato (Roma) 42
15 Modena (Giardini) 85 39 Latina (via Romagnoli) 41
16 Novara (Roma) 84 40 Cuneo (Alpini) 40
17 Pavia (P.zza Minerva) 83 41 Aosta (via Primo Maggio) 39
18 Vercelli ( Gastaldi) 79 42 Trento (via Bolzano) 38
19 Ferrara (C.so Isonzo) 77 43 Sondrio (via Mazzini) 36
20 Venezia (Parco Bissuola) 76

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente, Venezia "boccheggia" tra le venti città più inquinate d'Italia

VeneziaToday è in caricamento