Bissuola

Mestre, cricket nei parchi pericoloso? "Come altri sport, bastano solo pochi accorgimenti"

Sport diffuso in Pakistan e Sri Lanka, è spesso giocato al Piraghetto e al Bissuola. Il presidente del Venezia Cricket Club getta acqua sul fuoco sulle polemiche

Parco Piraghetto

"Il cricket nei parchi è pericoloso". A lanciare l’allarme è un privato cittadino, dopo il recente episodio occorso a Bolzano, dove un bimbo è stato colpito da una pallina vagante mentre si trovava nel terrazzo di casa. Si tratta di uno sport molto diffuso in Pakistan e Sri Lanka, e non è raro che gruppi di ragazzi si ritrovino al Parco Piraghetto o al Parco Albanese per scambiare qualche colpo. Per alcuni cittadini la pratica di questo gioco è pericolosa per la natura della palla e la pesantezza delle mazze usate, a tal punto da dover essere proibito.

"NESSUN PERICOLO, BASTANO PICCOLI ACCORGIMENTI"

A gettare acqua sul fuoco è Alberto Miggiani, presidente del Venezia Cricket Club: "I ragazzi che giocano nei parchi di Mestre - ha sottoloneato - usano solitamente una palla adatta all’area pubblica, ricoperta di nastro adesivo da elettricista. Non è la palla tradizionale in pelle che si usa nelle partite ufficiali: per questa occorrono delle protezioni speciali come il casco, protezioni del corpo, mani e gambe simili a quelle dell’hockey. Una palla da tennis non è più pericolosa di un pallone da calcio o da basket se si adottano delle misure di protezione agli esterni, quali una rete mobile a maglie strette. È sufficiente una rete antigrandine". Come spiega Miggiani le mazze sono di legno, ma di fatto per nulla pericolose, dal momento che vengono utilizzate solo per colpire la palla.

"IN DIECI ANNI NESSUN INCIDENTE"

"In una decina d’anni - ha quindi continuato il presidente - non ho memoria di ripetuti incidenti occorsi nei parchi, ad esclusione di un fatto accaduto proprio questa estate al Piraghetto, coinvolta una signora in bicicletta che transitava sul marciapiedi interno al parco, subito soccorsa da tutti ma senza conseguenze, se non un po’ di paura per il fatto accadutole. Un fatto isolato a detta anche di Stefano di Viva Piraghetto, l’associazione cittadina che mira a rivitalizzare il parco". Vietare il gioco potrebbe essere controproducente, il consiglio a chi voglia giocare è di mettere una rete di protezione mobile dell'altezza di almeno 2 metri, così da proteggere coloro dovessero passare per il marciapiede. L'ideale, in ogni caso, sarebbe trovare delle aree sicure dove poter giocare, "come avviene nei parchi europei, e in quelli inglesi in particolare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mestre, cricket nei parchi pericoloso? "Come altri sport, bastano solo pochi accorgimenti"

VeneziaToday è in caricamento