Bissuola

Il virus non ferma lo spaccio: 22enne sorpreso con la cocaina al Bissuola

Controllo dei carabinieri del Norm di Mestre martedì sera. Il giovane, senegalese, è stato sorpreso in compagnia di altri ragazzi. Con sé aveva 10 dosi pronte da spacciare

La quarantena non ferma i pusher. È così che i carabinieri del Norm di Mestre hanno denunciato D.O., 22enne di nazionalità senegalese, sorpreso a spacciare cocaina in prossimità del parco Bissuola.

Spaccio di cocaina al Bissuola

I militari avevano già avuto segnalazioni in merito allo spaccio di cocaina nella zona, soprattutto tra i più giovani, nella zona residenziale della Bissuola, motivo per cui hanno deciso di approfondire i controlli. Martedì sera, mentre si trovavano di pattuglia, i carabinieri hanno notato un gruppo di 5 ragazzi nei pressi del parcheggio del nuovo ristorante, facendo scattare il controllo. Proprio il 22enne, alla vista delle forze dell'ordine, avrebbe cercato di nascondersi tra le auto in sosta, attirando ancor di più l'attenzione su di sé.

La perquisizione

A quel punto i carabinieri hanno fermato il cittadino straniero in una cornice di sicurezza, neutralizzando le possibili vie di fuga. Al termine della perquisizione, il ragazzo è stato trovato in possesso di 10 dosi di cocaina, per un totale di circa 8 grammi. La circostanza fa pensare i militari dell'Arma che il senegalese possa far parte di un nuovo nucleo di spaccio in fase di avvio in zona. La modica quantità di stupefacente non ha permesso ai carabinieri di procedere con l'arresto, per quanto nel frattempo gli inquirenti stiano effettuando gli accertamento del caso per capire quali siano le eventuali fonti di approvvigionamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il virus non ferma lo spaccio: 22enne sorpreso con la cocaina al Bissuola

VeneziaToday è in caricamento