menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marijuana nascosta tra la vegetazione, trovate quattro piante "giovani" al Parco Bissuola

Alte circa mezzo metro, con ogni probabilità sono state piantate da qualche consumatore. A scovarle i carabinieri coadiuvati dall'unità cinofila della polizia locale

Marijuana nascosta al Bissuola. Non si tratta delle solite dosi abbandonate, magari da spacciatori in fuga, ma vere e proprie piante camuffate, mescolate tra il verde del polmone verde di via Po. A sequestrarle, giovedì, i carabinieri, impegnati nel territorio in un servizio di controllo congiunto con l'unità cinofila della polizia locale.

Quattro piante di marijuana

Quattro in tutto le piante scovate, ancora giovani, alte non più di mezzo metro l'una. Con ogni probabilità la posizione strategica aveva fatto pensare al coltivatore che nessuno se ne sarebbe mai accorto: evidentemente non aveva fatto i conti con il fiuto dei cani antidroga, addestrati appositamente per scovare lo stupefacente. Più che spacciatori, per la posizione insolita e il ridotto quantitavo, è possibile che a piantare i semi siano stati alcuni consumatori che non hanno trovato un posto migliore per far crescere e rinverdire la "maria".

Controlli nel quartiere Piave

Il servizio dei carabinieri non si è fermato qui. Dopo aver sequestrato sempre al Bissuola un sacchetto con circa 60 grammi di marijuana, già divisa e pronta per essere "smerciata", si sono spostati in via Piave, in prossimità della stazione, luogo caldo per lo spaccio della nuova eroina "killer". Nel corso dell'operazione sono state identificate 55 persone, di cui 50 straniere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento