menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bloccano esagitato che aggredisce i passanti, arrivano anche critiche

Come sulle spiagge c'è chi si lamentava delle azioni anti abusivi, così in diversi hanno puntato il dito contro le forze dell'ordine a Mestre. Chi ha ragione?

Come sulle spiagge quest'estate, così in piazza XXVII Ottobre a Mestre. Proprio davanti al centro commerciale "Le Barche". Di fronte agli interventi delle forze dell'ordine, lo sottolinea più volte anche chi si trova sempre in prima linea in divisa, c'è sempre chi trova da ridire. "Ma lasciatelo stare, poveretto", "Ma cosa gli fate". Frasi del genere. A torto o a ragione.

Fatto sta che gli stessi commenti da parte di una decina di persone sono partiti anche pochi minuti prima delle 13 di venerdì, di fronte a "Le Barche". In sé l'intervento era poca cosa: un uomo all'improvviso è caduto mentre pedalava su una bicicletta. Con ogni probabilità un senzatetto, impossessatosi del primo velocipede che gli è capitato a tiro. Tant'è vero che non è riuscito a dimostrarne il possesso. Fatto sta che a quel punto, decisamente su di giri, l'uomo se l'è presa con in passanti, lanciando la bici a casaccio tra la gente di passaggio. Subito è intervenuta una guardia giurata, dopodiché sono arrivati carabinieri e polizia (quest'ultima pare di supporto). Nella caduta l'imbizzarrito aveva anche riportato una ferita sanguinante alla testa e appariva molto nervoso. Così, da procedura, l'uomo è stato immobilizzato dai carabinieri a terra. Per evitare soprattutto che potesse continuare ad aggredire i passanti o farsi ancora del male (come accade spesso invece).

"Ho assistito alla scena - spiega Michela - nelle vicinanze c'erano una decina di persone e c'è chi ha criticato l'intervento delle forze dell'ordine definendolo esagerato". Lo stesso meccanismo scattato decine di volte nei mesi estivi lungo le spiagge di Jesolo, con gli agenti della polizia municipale più volte presi a male parole perché bloccavano venditori abusivi lungo la spiaggia. Nonostante stessero commettendo dei reati. Sullo sfondo quindi rimane sempre la stessa domanda: chi ha ragione? Chi critica o chi applaude? Un punto interrogativo destinato a rimanere sullo sfondo dei prossimi episodi simili che non mancheranno di registrarsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento