menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tubo con polvere pirica nel bosco di Mestre: "Unabomber? Non c'entra"

La polizia esclude che l'ordigno rudimentale trovato sabato da un operatore Veritas potesse esplodere. La polizia: "Non ci sono elementi che possano far pensare a episodi del passato"

Un pezzo di tubo a uso idraulico di 10 centimetri con all'interno circa 30 grammi di polvere pirica e vicino un pezzo di spago, sono stati trovati da un netturbino nei pressi di un cestino in un'area non lontana da un parco a Mestre. L'operatore ha subito chiamato la polizia e sul posto - come riporta il Gazzettino - sono intervenuti gli agenti della squadra mobile, della Digos e della Scientifica.

Gli investigatori, dopo un esame dei due elementi, hanno escluso che potesse in qualche modo esplodere, considerandoli del "tutto inoffensivi". L'ipotesi più probabile, secondo quanto hanno riferito gli investigatori, è che qualcuno si sia liberato del tubo con la polvere pirica e della rudimentale miccia passando vicino al cestino. I due elementi però non sono finiti dentro al contenitore ma sono caduti per terra tra le foglie, in un'area piuttosto isolata, dove poi sono stati trovati dal netturbino.

La polizia non avrebbe preso in considerazione, alla luce della particolarità dei due reperti ritrovati, un possibile collegamento con la vicenda Unabomber, l'anonimo attentatore che per una decina di anni, fino alla metà del Duemila, aveva disseminato piccoli ordigni sulle strade e sulle spiagge del Nordest.


"Era assolutamente inoffensivo", afferma il dirigente della squadra mobile di Venezia, Marco Odorisio, sottolineando che le modalità di costruzione del tubetto, e un pezzettino di miccia rudimentale trovato vicino all'oggetto, non fanno pensare in alcun modo "a episodi del passato, come quelli legati a Unabomber". La polizia sottolinea, in particolare, che il tubetto e la miccia rudimentale, erano staccati. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento