Lunedì, 2 Agosto 2021
Mestre

Spacciatore a 75 anni, percepiva anche la pensione di cittadinanza

Nuovo arresto per Bruno Tommasini, in passato legato alla Mala del Brenta. Fermato con più di un etto e mezzo di cocaina

Nuovi guai per Bruno Tommasini, 75enne veneziano, già noto alle forze dell'ordine perchè legato, in passato, alla Mala del Brenta. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri lunedì dopo essere stato fermato a bordo della propria auto con 160 grammi di cocaina.  Droga che - secondo gli accertamenti dei militari - era pronta per essere piazzata in una delle zone di spaccio di Mestre, in particolare il quartiere Piave, visto che era confezionata in un unico «sasso». 

Dalle ulteriori verifiche è emerso che Tommasini, già sottoposto all'obbligo di firma, aveva presentato la domanda per il beneficio economico della pensione di cittadinanza, che gli era stato regolarmente riconosciuto e concesso dall'Inps. Nel frattempo tuttavia, sebbene fosse stato sottoposto a misura cautelare a seguito di precedenti condanne, aveva omesso di comunicare agli organi competenti quanto accaduto, cosa che avrebbe fatto decadere i requisiti per l‘erogazione del beneficio economico, continuando quindi a percepirlo indebitamente dal novembre 2020 ad oggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore a 75 anni, percepiva anche la pensione di cittadinanza

VeneziaToday è in caricamento