MestreToday

Voragini, asfalto che cede: Mestre martoriata. Un numero verde per segnalare le criticità

Un inverno più gelido degli ultimi anni, con le temperature in aumento sono emerse buche pericoloso per l'incolumità sulle strade della terraferma. Attivo un servizio di segnalazione 7/7

Segnalazioni sparse, da varie parti della città. Come riportano i quotidiani locali, freddo e ghiaccio hanno contribuito in modo determinante a minare il manto stradale di Mestre, e proprio ora che le temperature cominciano a risalire, buche di dimensioni differenti hanno cominciato a far capolino, rendendo difficile la vita ai frontisti e ai pedoni.

Manto stradale rischioso

Il rischio di cadere e farsi male è elevato. Problemi sono registrati dai cittadini in prossimità dei tombini per l'asfalto cedevole, lungo le strade dagli automobilisti, con le sospensioni messe a dura prova, o nei parcheggi sterrati - si veda quello dell'ex Umberto I - con la pioggia che li rende, di fatto, impraticabili. Dei veri e propri campi minati. Le proteste per una situazione difficile da sostenere sono numerose, e come di consueto viaggiano anche attraverso i social network.

Numero verde

In merito alla questione è intervenuto anche il Comune di Venezia, con il dirigente dei Lavori pubblici Simone Agrondi che ha specificato che per la manutenzione ordinaria delle strade ci sono 200mila euro a bilancio, i sopralluoghi sono continui e si cerca di coprire le buche nel più breve tempo possibile. Per segnalare qualsiasi tipo di difficoltà è possibile chiamare sette giorni su sette, a qualsiasi ora, il numero verde gratuito 800 650 590. È anche possibile contattare il centralino del Comune, con la chiamata deviata al servizio Viabilità o alla polizia locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento