rotate-mobile
Mestre Mestre Centro / Via Alessandro Poerio

Via le recinzioni: il Marzenego viene "liberato" in via Poerio

In dirittura d'arrivo la riqualificazione. Rimosso il cantiere tra via Brenta Vecchia e ponte della Campana: "Misure per la limpidezza dell'acqua"

Dopo mesi in cui quel tratto di via Poerio era nascosto dalle strutture del cantiere che riporterà il Marzenego in bella vista, i mestrini possono tornare a "riappropriarsi" della zona adiacente a piazza Ferretto. Completamente rimessa a nuovo. Lunedì pomeriggio sono state infatti rimosse le recinzioni che delimitavano il cantiere del primo lotto dei lavori tra via Brenta Vecchia e il ponte della Campana.

L'intervento di riqualificazione dell'arredo urbano, che ha compreso anche la riapertura del canale Marzenego, che era stato interrato negli anni Trenta del secolo scorso, è in dirittura d'arrivo: entro la fine di gennaio saranno completate anche le opere di rifinitura, con la posa della pietra d'Istria sulla fiancata del ponte e sulle fioriere.

L'opera è stata visitata lunedì mattina dal vicesindaco, Sandro Simionato, dall'assessore comunale all'Ambiente e Città sostenibile, Gianfranco Bettin, e dal presidente della Municipalità di Mestre Carpenedo, Massimo Venturini.

"Stiamo studiando le modalità – ha annunciato il vicesindaco Simionato – per poter accedere a dei finanziamenti regionali per la realizzazione di un sistema per la 'pulitura' e la rivitalizzazione dell'acqua del Marzenego, la cui poca limpidezza è dovuta anche a cause naturali, come la lentezza della corrente".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via le recinzioni: il Marzenego viene "liberato" in via Poerio

VeneziaToday è in caricamento