menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabiniere di Mira scompare nel nulla, ricerche fitte a Mogliano

Il militare, di stanza a Mestre, non si è presentato sabato mattina in caserma. I pompieri hanno passato al setaccio il paese trevigiano

C'è tanta preoccupazione attorno alle sorti di un carabiniere 31enne di stanza a Mestre che da un paio di giorni ha fatto perdere le proprie tracce. Nessuna risposta al cellulare, nessuna idea su dove sia finito. Sabato il militare avrebbe dovuto presentarsi all'inizio del turno nella caserma in cui è operativo, ma nessuno l'ha visto. Con il passare delle ore naturalmente il livello di preoccupazione è lievitato, cosicché i dirigenti e i suoi colleghi hanno avviato le ricerche. Il giovane carabiniere risiede a Mira, ma la sua utenza telefonica mobile avrebbe lasciato un'ultima traccia nel territorio di Mogliano Veneto.

Lì, in via Selve, il cellulare dello scomparso avrebbe agganciato una cella. Per questo motivo domenica mattina i vigili del fuoco hanno allestito la loro base mobile proprio nel paese della Marca, passando al setaccio il territorio in cui il militare, di origini campane ma residente a Mira, potrebbe essere scomparso. Sul posto hanno fornito il loro apporto anche pompieri di stanza a Mestre, i sommozzatori e l'elicottero. Con in più i volontari della protezione civile.

Non solo si cerca il carabiniere scomparso, ma anche la sua auto. Una Fiat Punto grigia che fino al tardo pomeriggio di domenica non era ancora stata individuata. Con il passare del tempo, inevitabile che sia così, la preoccupazione sale, ma c'è anche grande determinazione da parte di tutti nel chiudere il cerchio delle indagini. Partendo proprio dal punto in cui il cellulare del 31enne ha agganciato la cella di un ripetitore telefonico moglianese. Anche perché i colleghi e la moglie, visto l'attaccamento che lo scomparso aveva alla famiglia e al lavoro, tendono a escludere che il 31enne potesse avere avuto intenzioni suicide.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento