menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cardin e il tram, il Comune: "Lo stilista si impegna per 35 milioni di euro"

Una nota di Ca' Farsetti intende fare chiarezza sugli impegni presi dall'imprenditore: "Inoltre la realizzazione del percorso tranviario da piazzale Giovannacci fino a via Pacinotti"

"In relazione alle notizie apparse sulla stampa nei giorni scorsi, in cui si affermava che Pierre Cardin, nel contesto della realizzazione del Palais Lumière, non contribuirà più a fornire le risorse necessarie alla realizzazione del percorso tranviario da Marghera per il conseguente innesto nella linea proveniente da Mestre e San Giuliano in direzione Venezia, si  precisa che nella bozza di accordo di programma relativa alla realizzazione del Palais, sottoscritta nella Conferenza dei servizi appositamente convocata dalla Regione, è quantificato il contributo relativo al costo degli oneri di costruzione a carico di Pierre Cardin per un importo di 35 milioni 500 mila euro circa, oltre alla realizzazione dell’intero nuovo percorso tranviario da piazzale Giovannacci fino a via Pacinotti per un importo di 38 milioni 200 mila euro circa, sempre a carico della proprietà".

Con questa nota Ca' Farsetti intende fare chiarezza sugli oneri che lo stilista francese dovrà accollarsi per arrivare alla costruzione del suo "Palais". "E’ ferma intenzione dell’amministrazione comunale - continua la nota - garantire il completamento del suindicato percorso tranviario fino alla ricongiunzione con la tratta da Mestre in direzione Venezia già in corso di realizzazione. La bozza di accordo prevede che i rapporti tra Comune e proprietà dovranno essere specificati e definiti in apposita convenzione".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento