MestreToday

L'imbottitura del casco modificata per nasconderci la droga: pusher arrestato

All'interno del casco quantità di eroina e cocaina utili a confezionare un'ottantina di dosi

Il nascondiglio era sicuro: l'imbottitura del casco era stata modificata in modo da inserirci le confezioni di droga, risultando così pulito in caso di un primo controllo. Ma il fatto di aver lanciato quel casco nel giardino di un'abitazione mentre fuggiva da una pattuglia ha insospettito non poco gli agenti della polizia locale che, analizzandolo, ci hanno trovato dentro circa 30 grammi tra eroina e cocaina, pari a un'ottantina di dosi. 

Abbastanza per far scattare l'arresto nei confronti di un 29enne, fermato martedì pomeriggio nel parco di Villa Tivan, a Carpenedo. Dopo aver consegnato i documenti e avendo capito che si sarebbe trattato di un controllo approfondito, il 29enne e il giovane che era con lui si sono dati alla fuga. Il 29enne, durante la corsa, ha gettato il casco. La sua fuga è terminata poco dopo, quando i vigili lo hanno bloccato. Mercoledì mattina il giudice lo ha condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione e a 4mila euro di multa, con l'obbligo di dimora a Spinea ed il divieto di uscire di casa dalle ore 18 alle 8.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma non è stato l'unico a finire nei guai. Nelle stesse ore, tra via Piave e via Dante, gli agenti della polizia locale hanno notato l'incontro tra un 21enne e un altro uomo di 36 anni che, dopo aver consegnato al primo alcune banconote, ha ricevuto tre ovuli che ha nascosto in bocca. Il cliente, fermato in via Cappuccina, è stato perquisito e sono stati ritrovati gli ovuli, due di eroina e uno di cocaina. Poco dopo è stato fermato anche lo spacciatore che, a seguito di una breve fuga in bici, è stato bloccato e arrestato e condannato a 1 anno e 8 mesi e 200 euro di multa, con pena sospesa. Il 21enne era stato già sorpreso a spacciare nella zona il primo luglio scorso. Sia lo spacciatore che il compratore sono stati sanzionati con daspo urbano e una multa di 450 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Vishing, la truffa che "svuota" il conto corrente: tre denunce

  • Coppia di turisti aggredita e picchiata da una baby gang a Campo Santa Margherita

  • Un festival del cicchetto a Mestre: «Tradizione gastronomica, offerta turistica di qualità»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento