menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scabbia tra alcuni senza fissa dimora: allarme rientrato dopo la loro visita all'Ulss

L'allarme lanciato direttamente da alcune persone che passano la notte al parco Piraghetto. il "pericolo" scabbia sarebbe rientrato dopo un piccolo trattamento da parte dei sanitari

Le voci erano girate già tra i senzatetto, alcuni di loro infatti avevano dei segni visibili sulla pelle che non sembravano far presagire nulla di buono. Proprio per questo, come riporta Il Gazzettino, l'intero gruppo di persone che passa le notti al parco Piraghetto di Mestre, avrebbe spontaneamente deciso di recarsi all'Ulss.

Dopo una breve visita però l'allarme sarebbe rientrato. I sanitari infatti avrebbero sottoposto i senza fissa dimora ad un trattamento medico contro la scabbia, evitando in questo modo il promulgarsi della problematica. Ad occuparsi ora dei senza tetto dovrà essere il Servizio Riduzione del danno. La branchia del Comune di Venezia che si occupa delle persone più a rischio, nonostante alcune problematiche contrattuali emerse negli ultimi periodi (DETTAGLI), dovrà ora affiancare il lavoro con i tossicodipendenti a quello con le persone che non hanno una casa.

Il servizio comunale dovrà quindi prendersi cura delle persone che, ormai in modo quasi stabile, passano la notte a fianco della biblioteca civica, della chiesa di S.Antonio a Marghera e nel parco Piraghetto. Il compito del Servizio Riduzione del danno sarà quindi quello di incontrare queste persone e metterle al corrente della possibilità d'usare docce e mense, cercando anche di avviare alcuni percorsi di riscatto sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento