menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mestre si fa bella: inaugurata la "nuova" via Rosa pedonalizzata

Taglio del nastro sabato mattina, dopo 60 giorni di interventi di riqualificazione: "È parte di un percorso che unisce tutti i luoghi di cultura della città"

Una giornata di festa per la riapertura di via Rosa a Mestre, a conclusione dell'intervento di riqualificazione di cui la strada è stata oggetto: intervento che si inserisce in un più ampio progetto che interessa anche Riviera XX settembre, via Verdi e piazzale Donatori di sangue. La cerimonia sabato mattina, con gli interventi del vicesindaco di Venezia, Luciana Colle, gli assessori al Turismo e al Decentramento, Paola Mar, alla Coesione sociale e Sviluppo economico, Simone Venturini, alla Mobilità, Renato Boraso, e il presidente della Municipalità di Mestre Carpenedo, Vincenzo Conte. Oltre, naturalmente, all'assessore comunale ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, che ha tagliato il nastro.

"Quello che rende eccezionale l'inaugurazione di oggi - ha detto la Zaccariotto - è che tutti, amministrazione comunale, impresa di costruzioni, commercianti, cittadini, hanno partecipato alla riuscita dell'opera: è anche grazie allo spirito di squadra che questo intervento di riqualificazione nel cuore di Mestre è stato portato a termine in soli 60 giorni. Via Rosa pedonalizzata è un altro tassello di una Mestre che si rimette a nuovo". "Via Rosa - ha continuato l'assessore - è parte integrante di un vero e proprio 'percorso della cultura' a Mestre, che collega villa Erizzo, il nascente Museo M9, il teatro Toniolo, piazza Ferretto, il centro Candiani e la torre dell'orologio. Grazie ai lavori eseguiti, la strada è stata sgomberata da ogni ostacolo, per ricreare il naturale collegamento visivo con Galleria Matteotti, la nuova piazzetta verso via Poerio e villa Erizzo, anch'essa in corso di completamento come polo bibliotecario, implementato con il recupero della foresteria che diventerà 'Biblioteca dei ragazzi' ".

Grazie all'intervento, eseguito dall'impresa "Rossi costruzioni", la pavimentazione è stata portata alla stessa quota dei marciapiedi limitrofi, che sono stati mantenuti a parte piccoli necessari lavori di ripristino, mentre la parte centrale della via è stata rialzata e pavimentata in porfido. A breve verranno inoltre eliminati gli attuali punti luce e ne saranno installati di nuovi a parete, come in via Poerio, per creare un effetto diffuso. Nel disegno della pavimentazione in cubetti di porfido risalta, con una tramatura diversa, il percorso ciclabile che, proseguendo in piazzale Donatori di sangue, continua verso via Querini. Per salvaguardare la pavimentazione dell'area pedonale, eliminare il traffico non autorizzato e garantire la sicurezza, sarà installata una telecamera all'angolo con piazzale Donatori di sangue. In occasione della riapertura, i commercianti di via Rosa hanno organizzato alcuni eventi quali l'esposizione di autovetture Ferrari d'epoca, la mostra di quadri "Rose per la rinascita" di Doris Harpes, la tinteggiatura in rosa di ciocche di capelli, una mostra di fumetti, un'offerta enogastronomica di qualità e sedute di make up.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento