menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta di aprire per due volte un conto corrente con la patente falsa: denunciato

Il fatto è andato in scena in un istituto di credito di Viale Garibaldi a Mestre. L'uomo, un 41enne romeno, ha dichiarato di aver acquistato la patente fasulla in Romania

Stava tentando di aprire un conto corrente con dei documenti probabilmente falsi. L'allerta alla polizia è stata lanciata alle 9 di martedì mattina, dal responsabile di una filiale bancaria sita in viale Garibaldi a Mestre. Immediato è stato l'invio di una volante sul posto, ma all'arrivo dei poliziotti, dell'uomo sospetto non c'era più traccia.

Gli agenti di polizia, dopo aver raccolto la deposizione dei presenti, hanno invitato gli impiegati a contattare immediatamente il 113 nel caso in cui l'uomo avesse fatto ritorno, pretendendo l'apertura di un conto. Un tentativo estremo, dal momento che qualsiasi delinquente avrebbe optato per un istituto di credito differente una volta "identificato". Ma la trappola della polizia ha avuto successo, dal momento che pochi giorni dopo l'uomo si è ripresentato nella stessa banca, avanzando le medesime richieste.

A quel punto ai dipendenti non è rimasto altro da fare che avvisare la polizia, con una volante giunta prontamente sul posto. Il sospettato non aveva avvertito la benché minima minaccia, ecco perché è rimasto spiazzato quando gli agenti hanno varcato la soglia della filiale mestrina. Il nervosismo è stata la prima reazione dell'uomo, che non era in possesso di alcun documento valido, se non di una patente visibilmente contraffatta. Dopo aver eseguito alcuni controlli, gli uomini in divisa sono riusciti a risalire all'identità del truffatore, B.M.I., romeno di 41 anni.

A seguito delle pressanti domande delle forze dell'ordine, il 41enne non ha potuto fare altro che confermare che la patente di guida era fasulla, acquistata da un falsario in Romania. In virtù di quanto appurato, l'uomo è stato deferito in stato di libertà per i reati di uso di atto falso e false attestazioni a pubblico ufficiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento