menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vedono la Finanza e scappano. La fuga ha vita breve: pusher in manette

Le Fiamme Gialle hanno pizzicato lo spacciatore in un'area commerciale di Mestre, mentre stava consegnando degli involucri. L'altro malvivente ha fatto perdere le sue tracce

Le segnalazioni dei residenti erano sempre più frequenti, e sono risultate essenziali per la buona riuscita dell'operazione. Nei giorni scorsi, una pattuglia del Nucleo Operativo della guardia di finanza ha fermato per spaccio un cittadino tunisino irregolare e con numerosi precedenti penali a proprio carico.

Le forze dell'ordine hanno notato il pusher all'interno di un'attività commerciale di Mestre, segnalata come luogo nel quale si verificherebbero con buona costanza episodi di scambio di sostanze stupefacenti. Stava consegnando alcuni involucri ad un altro ragazzo. I due si erano appartati lontano da sguardi indiscreti, in una zona isolata. Ma non troppo. Dopo aver visto gli operatori della Fiamme Gialle hanno cominciato a darsi alla fuga: lo spacciatore è stato acciuffato dopo un breve inseguimento, mentre l'altro malvivente è riuscito a far perdere le proprie tracce.

Dopo una prima perquisizione, i militari hanno sequestrato tre involucri, contenenti un totale di 20 grammi di stupefacenti, tra eroina, cocaina e marijuana, tutte suddivise in dosi e pronte per essere spacciate. Il pusher, già gravato da numerosi precedenti, è stato arrestato in flagranza di reato per spaccio. Al termine del processo per direttissima è stato condannato a 9 mesi di reclusione e ad una multa di 800 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento