rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Centro Mestre Centro / Via Leonardo Da Vinci

Mestre: tentano di far razzia nella sede di Aladino, due ladri in manette

I malviventi sono entrati in azione verso mezzanotte in piazzale Leonardo Da Vinci mandando in frantumi con un martelletto una vetrina. Un passante ha dato l'allarme e sono stati catturati

Un colpo troppo "rumoroso" per essere portato a termine. Due ladri di nazionalità moldava e romena, infatti, verso le mezzanotte sono finiti in manette per tentato furto aggravato in concorso. Nel loro mirino era finita la sede del periodico di annunci "Aladino" di piazzale Leonardo Da Vinci a Mestre. A un certo punto con un martelletto avevano iniziato a mandare in frantumi la vetrina per poi entrare all'interno e fare razzia.

Il rumore dei vetri in frantumi ha però attirato l'attenzione di un passante, che ha chiamato il 113. Non solo. Ha fornito alla sala operativa della questura anche la descrizione fisica dei due malviventi, che nel frattempo, vista la malparata, si erano allontanati a piedi velocemente per via Tasso fino a via Cappuccina. All'incrocio tra le due strade sono stati sorpresi dall'arrivo della volante, che li ha fermati poco dopo nonostante gli stessi, facendo finta di niente, avevano accelerato il passo.

Uno dei due, I.C., 36enne, è stato visto gettare sotto una siepe un oggetto, che poi si rivelerà il martelletto usato per frantumare la vetrina. Pochi dubbi sul fatto che fossero loro a tentare di far razzia nella sede di Aladino. Erano ben visibili, infatti, lievi ferite alle mani e frammenti di vetri sia sulle braccia che sui pantaloni. Inevitabili le manette per entrambi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mestre: tentano di far razzia nella sede di Aladino, due ladri in manette

VeneziaToday è in caricamento