rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Centro Mestre Centro / Piazzale Luigi Candiani

Multisala al Candiani, ok dalla Giunta: "Un tassello della Mestre del futuro"

Ca' Farsetti ha esaminato i termini dell'accordo tra il gruppo Furlan e il Comune: hall di 550 metri quadrati, nuova pavimentazione del piazzale e diritto di opzione d'acquisto per il teatro Corso

La Giunta comunale di Venezia ha esaminato oggi la delibera sull’accordo tra il Comune e il gruppo Furlan per la realizzazione di un multisala al centro culturale Candiani.

L’intesa, oggetto della delibera che approderà in Consiglio alla prima data utile per l’eventuale approvazione, prevede tra l’altro l’alienazione al Gruppo Furlan del diritto di superficie sessantennale della porzione del complesso del centro, delle aree necessarie e funzionali alla realizzazione del nuovo multisala e l’alienazione del diritto di superficie, per la medesima durata, anche degli ulteriori edifici ed ambiti commerciali connessi e strumentali al multisala.

Il gruppo Furlan si impegna in base all’accordo anche a realizzare una nuova "hall galleria", condivisa con il centro culturale Candiani, della superficie complessiva di 550 metri quadri di cui 35 occupati dalla nuova biglietteria e ufficio informazioni del centro, e 515 di spazio di circolazione e sosta da considerarsi in comune pertinenza. Inoltre il gruppo dovrà realizzare la nuova pavimentazione in mosaico di pietra naturale in piazzale Candiani in tutta la sua estensione interna ed esterna (per una superficie complessiva di 2mila 740 metri quadri circa) e una passerella ciclo-pedonale quale elemento di continuità del percorso lungo il canale Marzenego.

Oggetto dell’accordo, anche il riconoscimento al Comune da parte del gruppo di un beneficio pubblico nel caso di un eventuale cambio di destinazione d’uso degli immobili Excelsior e Corso di proprietà dei Furlan (in ragione del 50% del maggior valore che ne discenda). Per il Corso, il Comune ha anche ottenuto il diritto di opzione all’acquisto o la possibilità di locazione per l’esercizio di attività teatrale.


Soddisfatto il commento del sindaco Giorgio Orsoni: “L’accordo è frutto di una riuscita mediazione per assicurare alla collettività il massimo vantaggio possibile - ha dichiarato - Quello che la città non può tollerare è un altro cantiere infinito in pieno centro e per questo il nostro obiettivo era di ottenere la massima garanzia sia in termini finanziari sia sulla concreta realizzabilità del progetto. In questo senso abbiamo incontrato un imprenditore serio e motivato. Il Multiplex – continua il sindaco - rappresenta un tassello fondamentale della Mestre che vogliamo nel futuro, un’operazione che i cittadini aspettano da molti anni e che ha l’ambizione di riqualificare una parte importante della città e di ridare lustro al Candiani, tassello fondamentale dell’offerta culturale di Mestre. Inoltre, grazie all’opzione sul Corso - conclude il primo cittadino - il Comune può incrementare la sua già importante offerta teatrale cittadina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multisala al Candiani, ok dalla Giunta: "Un tassello della Mestre del futuro"

VeneziaToday è in caricamento