menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Municipale intercetta il traffico di cocaina: tra i clienti il manager, l'operaio e la casalinga

Tre le radiomobili impegnate nella serata di giovedì in via Miranese a Mestre, con l'ausilio del cane poliziotto Kuma. Ritirate le patenti a tre consumatori

Proseguono i controlli antidroga nel comune di Venezia, e si diversificano: se nelle scorse settimane la polizia municipale era intervenuta con arresti e denunce per colpire l'offerta, giovedì sera è stata invece colpita la domanda.

Tre radiomobili del Servizio Sicurezza urbana, assieme al cane antidroga Kuma, sono intervenute più volte in via Miranese, lungo il tratto compreso tra il cavalcavia della Giustizia e via Calucci, per intercettare le auto in uscita dal parcheggio scambiatore confinante con la stazione ferroviaria. Si tratta infatti di uno dei luoghi dove avviene lo spaccio di cocaina: i clienti arrivano al parcheggio in auto o a piedi, scendono dalla vettura e si avvicinano alle mura di confine con la ferrovia, dove ricevono la droga.

Altri fermano perfino l'auto in tangenziale e scendono al parcheggio dalla scala di emergenza. La loro provenienza è la più varia: si va dal manager all'operaio e perfino alla casalinga. Al termine del servizio, a tre persone che avevano acquistato cocaina, è stata ritirata la patente di guida. In un caso il cliente ha gettato per terra due ovuli acquistati, prontamente rinvenuti da Kuma. Negli altri casi la vista del cane è stata sufficiente ad ottenere una consegna spontanea.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento