rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Centro Mestre Centro / Via Piave

Donna ruba tende in un negozio di via Piave e prende a pugni il titolare

D.V., 42enne albanese, è stata arrestata mercoledì pomeriggio per rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale. Rincorsa dal proprietario, non ha esitato e picchiarlo per fuggire

Non è riuscita a ingannare il dipendente del negozio. D.V., 42enne di nazionalità albanese, mercoledì pomeriggio è stata arrestata dalla polizia per rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale. Il titolare di un esercizio commerciale in via Piave, di nazionalità cinese, deve ringraziare il suo sottoposto. E' stato lui, infatti, a insospettirsi di fronte allo strano comportamento di quella signora che, entrata in una rivendita di tende, ha iniziato a chiedere il prezzo della merce esposta. Tenendola d'occhio, l'uomo si è accorto che la "cliente", girando per il negozio, aveva nascosto nella borsa delle confezioni di tende per interni.

Dopo il "tour" tra gli scaffali, la 42enne si è poi recata alla cassa pagando tranquillamente l'altra merce che aveva scelto. Una volta all'uscita, però, il titolare dell'esercizio ha fermato la cliente intimandole di pagare anche ciò che aveva nella borsa o di restituire il maltolto. Al che la donna se l'è data a gambe, scappando in direzione di via Duca d'Aosta, rincorsa dal derubato.

Una volta raggiunta, la ladra non si è persa d'animo. Anzi, ha colpito con un pugno al collo, sotto l'orecchio sinistro, il titolare, per poi andarsene. Una volante della polizia, nel frattempo chiamata sul posto, ha comunque riconosciuto la donna in via Duca d'Aosta, dove è stata fermata in evidente stato di agitazione e portata al negozio del furto. Nonostante la situazione, D.V. ha iniziato a inveire anche contro gli agenti, colpendoli con dei pugni. Inevitabili le manette.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna ruba tende in un negozio di via Piave e prende a pugni il titolare

VeneziaToday è in caricamento