MestreToday

Si rompe un tubo nel sistema di erogazione, fuga di gas metano a Mestre

L'odore intenso è stato percepito attorno alla mezzanotte, in via Goldoni. I vigili del fuoco hanno lavorato quattro ore per trovare la fuoriuscita e mettere la zona in sicurezza

Immagine d'archivio

I residenti hanno sentito un forte odore di gas provenire da un pozzetto e hanno subito lanciato l'allerta. Verso la mezzanotte di mercoledì i vigili del fuoco sono intervenuti rapidamente in via Carlo Goldoni a Mestre, per trovare l'origine della rottura e mettere in sicurezza la zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono state necessarie quattro ore ai pompieri per scavare e trovare il tubo rotto dal quale fuoriusciva il gas. Un'operazione lunga e meticolosa in tutte le sue fasi, terminata solo alle quattro della mattina. La rete di irrigazione del metano è stata successivamente correttamente ripristinata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento