menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Funerali di Giulia Salviato il 2 febbraio alla chiesa del Sacro Cuore a Mestre

Le esequie alle 10 di mattina nella parrocchia di via Aleardi. La madre della 32enne morta in un incidente stradale: "La saluteremo nella chiesa che ha sempre frequentato fin da piccola"

Saranno celebrati sabato 2 febbbraio alle 10 di mattina i funerali di Giulia Salviato, la 32enne residente a Favaro Veneto che martedì scorso ha perso la vita in un tremendo incidente stradale sulla statale Triestina. Le esequie nella chiesa della parrocchia del Sacro Cuore, in via Aleardi, a poca distanza da quella abitazione in corso del Popolo dove Giulia, figlia unica, è cresciuta con i genitori. E che ha frequentato a lungo prima di trasferirsi col fidanzato a Favaro Veneto da poco tempo.

UNA VITA PER LA MUSICA: "CANTARE MI DA' EMOZIONI SMISURATE"

"La saluteremo nella parrocchia che ha frequentato fin da bambina", ha dichiarato la madre Matilde al Gazzettino. Nel tardo pomeriggio di mercoledì il pubblico ministero Francesca Crupi ha fornito il suo nulla osta per la restituzione della salma della giovane ai familiari. Affranti dal dolore.

IL TRAGICO INCIDENTE

Il parroco don Gelindo Miolo nello stesso giorno ha incontrato il padre di Giulia, Roberto, tentando di portare conforto. Intanto continuano le dimostrazioni di affetto per la 32enne. Il sito dell'azienda in cui lavorava, la Log607 srl, infatti, le dedica il verso di una canzone. Scritte bianche su sfondo nero. H-Farm, invece, l'incubatore di startup trevigiano in cui si trova anche la Log607, ieri ha postato una grande foto di Giulia, dichiarando quanto fosse difficile "entrare in ufficio sapendo che tu non ci sei".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento