Centro Mestre Centro / Via Piave

Hashish, marijuana ed eroina: due pusher in manette in poche ore

Entrambi gli arresti sono avvenuti mercoledì a Mestre. Il primo in via Piave, dove un 28enne algerino è stato sorpreso con la droga, il secondo in serata ai danni di un coetaneo nigeriano

Due spacciatori in manette nel giro di poche ore mmercoledì a Mestre. Nel pomeriggio i carabinieri del nucleo operativo radiomobile hanno controllato un giovane di nazionalità algerina di 28 anni, R.M. Il pusher si trovava nelle vicinanze di un negozio etnico in via Piave e "riceveva" alcuni clienti. Contatti fugaci. Due parole e poi i saluti. Spesso gli interlocutori erano dei tossicodipendenti conosciuti dai militari.

Il comportamento nervoso di fronte agli uomini in divisa ha legittimato i sospetti delle forze dell'ordine, che durante la perquisizione hanno trovato un involucro con all'interno varie dosi di hashish, circa 10 grammi, ed eroina, circa 20 grammi. Sequestrati anche 200 euro in banconote di piccolo taglio, denaro con ogni probabilità frutto di spaccio.


Il secondo arresto è stato effettuato in serata, quando i carabinieri del Norm, perlustrando l'area compresa tra via Trento e via Monte San Michele, hanno individuato una persona sospetta mentre intratteneva fugaci contatti con alcuni giovani. Intervenuti, i militari hanno perquisito I.N., 28enne di nazionalità nigeriana, trovando 40 grammi di marijuana già divisi in dosi. In più sono stati requisiti anche cento euro in contanti. Inevitabili anche in questo caso le manette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hashish, marijuana ed eroina: due pusher in manette in poche ore

VeneziaToday è in caricamento