menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hybrid Tower Mestre: la torre più alta della città sta diventando realtà

Ristorazione, medical center & beauty, direzionale anche in co-working, appartamenti personalizzabili e una terrazza panoramica per vedere la laguna dall'alto

L’Hybrid Tower Mestre svela i suoi spazi alla città lanciando un sito internet dedicato e annunciando l’inaugurazione e l’apertura al pubblico alla fine di questa primavera. Saranno cinque le destinazioni d’uso, con un ristorazione, un medical center & beauty, un co-working, una zona residenziale ed una terrazza panoramica per eventi. Ciò di cui stiamo parlando sarà anche la torre più alta di Mestre, che si svilupperà su 19 piani, 80 metri di altezza e 5920 mq di superficie.

La costruzione dell'HTM, su progetto dallo studio ASA di Flavio Albanese, è iniziata poco meno di un anno e mezzo fa con la posa della prima pietra e comporterà un investimento complessivo di 18 milioni di euro. Al primo piano ci sarà il bar/bristrot Italian Sushi, progetto di una giovane start up mestrina che si propone di rivisitare in una chiave italiana e mediterranea la cucina giapponese, per colazioni, pranzi di lavoro e aperitivi. Il locale potrà essere, inoltre, uno spazio per eventi urbani e per i giovani.

Al secondo e al terzo piano più un intermezzo, ci sarà un medical center & beauty con uno spazio verde aperto e sospeso. Tre piani di benessere dedicati alla cura della persona, con palestra fisioterapica, un centro massaggi, studi di medicina estetica, cosmesi e terapia del dolore. Lo spazio verde a uso del centro verrà utilizzato per attività connesse ai servizi forniti dal centro.

Dal quarto all'undicesimo piano si svilupperanno gli spazi direzionali temporanei o definitivi distribuiti su 8 livelli. Su parte di questi sarà dedicata un’area al coworking.

Dal dodicesimo al sedicesimo piano si troveranno gli spazi residenziali, duplex su due piani o simplex su un piano unico. Anche questi definitivi o temporanei, con la possibilità di utilizzare alcuni appartamenti con la formula dell’affitto breve sia per fini turistici che per lavoro.

Al diciassettesimo piano inoltre il ristorante giapponese “AKI”, di proprietà degli stessi gestori del City Coffee & Sushi di Mestre, che lasceranno l’attuale sede di piazzale San Lorenzo Giustiniani per trasferirsi nell’Hybrid Tower. Al diciottesimo piano il lounge bar Tales’Lab dove sarà possibile degustare cocktail personalizzati. Al diciannovesimo piano la “HOST”, terrazza panoramica che si affaccia con vista a 360 gradi sulla laguna e sulle dolomiti con una superficie di circa 230 mq che verrà adibita come spazio per eventi privati e di business.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento