Domenica, 16 Maggio 2021
Centro Mestre Centro / Viale San Marco, 66

Ladri si calano con una corda dal tetto, gli agenti sono più "acrobati": arrestati

Ieri sera, alle 24.30, segnalate ombre "sospette" in un appartamento di viale San Marco a Mestre. Ai poliziotti hanno seguito lo stesso percorso dei malviventi e li hanno sorpresi

Le corde utilizzate dai ladri

I ladri si sono dimostrati "acrobati", ma le forze dell'ordine ancora più di loro. Furto con scasso e "piroette" ieri notte verso mezzanotte e mezza in una palazzina di viale San Marco, al civico 66, dove le volanti della polizia sono intervenute dopo la segnalazione di alcuni residenti negli appartamenti di fronte allo stabile che si erano accorti di alcune ombre "sospette" in movimento al terzo piano. Gli agenti hanno quindi constatato che il portoncino d'ingresso della palazzina era stato forzato, e anche la porta dell'ultimo piano (il quarto) che dà sul terrazzo condominiale. In questo modo, infatti, i delinquenti si erano "approcciati" al loro obiettivo: quello di introdursi in un'abitazione del terzo piano.

Per raggiungere il loro scopo la coppia, di origine georgiana, ha calato una corda dal tetto per poi calarsi fino alla porta finestra della cucina. Dopodiché hanno scassinato con destrezza la serratura e, dopo aver forzato la saracinesca, si sono introdotti in casa, vuota perché i suoi occupanti erano in vacanza.

 

Ai poliziotti non è rimasto altro che seguire lo stesso percorso dei malviventi, sorprendendoli mentre già avevano ammontichiato ori e gioielli per poi portarseli via. L'appartamento, infatti, era stato messo a soqquadro, controllando in tutti i cassetti la presenza di oggetti di valore. Inevitabili le manette, anche perché tutte le vie di fuga erano state ostruite dagli uomini in divisa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri si calano con una corda dal tetto, gli agenti sono più "acrobati": arrestati

VeneziaToday è in caricamento