menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo l'esposto dei residenti alla Prefettura, l'operazione anti-degrado in via Salettuol

Gli agenti della polizia locale hanno identificato quattro tossicodipendenti e sequestrato tre dosi di eroina, poi hanno ripulito la zona, recuperando una trentina di sirnghe usate

Tutto è partito da una segnalazione di alcuni residenti di via Salettuol, una via secondaria che collega via Cavallotti a via Ariosto. Ne è subito partito un esposto alla Prefettura e alle forze dell'ordine, nel quale si sottolineava la persistente situazione di grave degrado urbano legato al consumo di sostanze stupefacenti. I primi approfondimenti della polizia municipale hanno consentito di accertare come la zona fosse sistematicamente utilizzata da tossicodipendenti per "farsi", con i residui di tale attività,  siringhe, salviette e altro, regolarmente abbandonati al suolo.

Nel pomeriggio di martedì, una squadra del Servizio sicurezza urbana della polizia municipale è ripetutamente intervenuta in abiti civili per cogliere in flagranza di consumo i tossicodipendenti e sequestrare loro le sostanze stupefacenti. Sono stati identificati quattro ragazzi intenti alla preparazione delle sostanze, con siringhe ipodermiche al seguito, nonché sequestrate tre dosi di cocaina e una dose di eroina. I giovani, una donna e tre uomini di età compresa tra i venti e i trent'anni, sono stati segnalati alla Prefettura per i provvedimenti amministrativi.

Gli stessi operatori della polizia locale hanno poi provveduto a recuperare dal basso tetto in lamiera dei vicini garage di via Ariosto circa trenta siringhe che, con il vento, rischiavano di cadere nei giardini confinanti. L'operazione di rimozione è stata effettuata con una apposita pinza telescopica ricevuta in comodato da Veritas. La stessa azienda, su richiesta della polizia municipale, sta intervenendo in zona con regolarità per la rimozione delle siringhe abbandonate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento