menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Parcheggi blu in Corso del Popolo

Parcheggi blu in Corso del Popolo

A Mestre arriva il "parcheggio intelligente": 2mila sensori per monitorare le aree di sosta

Si tratta di un progetto che dovrebbe migliorare il lavoro degli ausiliari del traffico. Un sistema legato ad un software che permetterà di scovare subito i "furbetti" della sosta

Un investimento che dovrebbe migliorare il sistema di parcheggio sulle strisce blu. Quelle a pagamento. Come riporta la Nuova, scadrà a novembre il limite ultimo per partecipare alla gara da 550mila euro gestita da Venis, la partecipata del Comune di Venezia che si occupa anche dei servizi software per il Comune stesso. L'obiettivo è quello di facilitare il lavoro agli ausiliari, permettendo loro di visualizzare rapidamente se uno stallo sia occupato da chi abbia regolarmente pagato o meno il ticket.

QUASI 2MILA SENSORI

Si tratta di un progetto ambizioso, che prevede l'installazione di sensori in oltre 800 parcheggi "blu" della zona attorno a Piazza Ferretto (la cosiddetta zona rossa), oltre che in 42 stalli per disabili e oltre 1000 tra il quartiere Piave e Corso del Popolo. Per un totale di quasi 2mila posteggi che saranno monitorati tramite software. Se il bando scade a novembre, il Comune spera che il progetto sia portato a termine entro la fine di marzo 2018.

LE SOSTE SI CONTROLLANO SUL PALMARE

Sulla scorta di quanto fatto a Treviso già da molti anni, tutti gli stalli saranno numerati, e disporranno di un sensore che manderà il dato di occupazione alla centrale di controllo Avm. Quando l'utente dovrà pagare la sua sosta, dovrà inserire quindi il numero dello stallo accompagnato dalla targa del proprio mezzo. Non solo sensori, però: il progetto prevede anche l'installazione di sistemi video e di un software centrale collegato ai palmari degli ausiliari, in grado di monitorare in tempo reale i parcheggi e scovare i "furbetti". Lo scontrino sul parabrezza non sarà più necessario, dal momento che agli agenti sarà sufficiente il numero di targa per verificare il corretto pagamento della sosta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento