rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Centro Mestre Centro / Via Dante

Coniugi pestati a sangue mentre andavano al lavoro, fermato 32enne

Marito e moglie mestrini alle 6.45 di ieri in via Dante sono stati aggrediti dal giovane, di Marghera, che ha colpito la donna e poi si è concentrato sul partner, fratturandogli il femore

Un femore rotto per lui, ferite al volto per lei. Queste le conseguenze del pestaggio che ieri mattina alle sette meno un quarto circa hanno subito due coniugi mestrini poco dopo essere usciti di casa per raggiungere il posto di lavoro. A un certo punto si sono imbattuti in un giovane di Marghera, 32enne, che stava prendendo a calci alcune auto in sosta e spaccando alcuni specchietti. Così, senza motivo apparente. Il marito, 53enne, si è avvicinato e gli intimato di smetterla. Il 32enne, che risulterebbe incensurato, non lo ha ascoltato. Anzi, si è avvicinato e ha iniziato a menare le mani.

 

La moglie, 49enne, è accorsa in aiuto del partner, prendendosi un pugno in pieno volto. Poi il giovane ha continuato ad accanirsi sul marito, 53enne. Lo ha malmenato e preso a calci fino ad arrivare a fratturargli il femore. L'aggressore, italiano, è stato subito fermato dagli agenti del commissariato di Mestre e denunciato per lesioni e danneggiamento aggravati. I due coniugi, invece, sono stati soccorsi e trasportati all'ospedale dell'Angelo. Se la 49enne è già stata dimessa, suo marito invece dovrà essere operato. Perché la gamba guarisca dovrà aspettare circa due mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coniugi pestati a sangue mentre andavano al lavoro, fermato 32enne

VeneziaToday è in caricamento