rotate-mobile
Centro Mestre Centro / Piazzetta Pellicani

Gli insegnanti correggono i compiti in piazzetta Pellicani in segno di protesta

Curiosa iniziativa dei docenti veneziani e mestrini per mostrare la propria contrarietà all'aumento di ore di lezione settimanali: da 18 a 24. Il tutto riassunto nello slogan "Basta D-istruzione"

Hanno portato il loro lavoro "pomeridiano" in piazza, davanti a tutti. Per far capire cosa vuol dire fare il professore di una scuola superiore e quanto tempo effettivamente "consuma". Alcuni docenti veneziani degli istituti Giordano Bruno, Franchetti, Gritti, del Nautico di Venezia e altri colleghi delle scuole medie si sono dati appuntamento alle 16.30 in piazzetta Pellicani a Mestre con compiti in classe e verifiche da correggere.


Il tutto vicino allo striscione "Basta D-istruzione", per protestare contro la mancanza di rinnovo contrattuale da parte del governo e il ventilato aumento delle ore di lezione settimanali da tenere: da 18 a 24 ore. Anche alcuni studenti sono accorsi in segno di solidarietà, sedendosi sui gradini della piazzetta. Tra gli insegnanti c'era chi correggeva e chi preparava le prossime lezioni. Secondo loro le ultime riforme non fanno gli interessi degli studenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli insegnanti correggono i compiti in piazzetta Pellicani in segno di protesta

VeneziaToday è in caricamento