menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli insegnanti correggono i compiti in piazzetta Pellicani in segno di protesta

Curiosa iniziativa dei docenti veneziani e mestrini per mostrare la propria contrarietà all'aumento di ore di lezione settimanali: da 18 a 24. Il tutto riassunto nello slogan "Basta D-istruzione"

Hanno portato il loro lavoro "pomeridiano" in piazza, davanti a tutti. Per far capire cosa vuol dire fare il professore di una scuola superiore e quanto tempo effettivamente "consuma". Alcuni docenti veneziani degli istituti Giordano Bruno, Franchetti, Gritti, del Nautico di Venezia e altri colleghi delle scuole medie si sono dati appuntamento alle 16.30 in piazzetta Pellicani a Mestre con compiti in classe e verifiche da correggere.


Il tutto vicino allo striscione "Basta D-istruzione", per protestare contro la mancanza di rinnovo contrattuale da parte del governo e il ventilato aumento delle ore di lezione settimanali da tenere: da 18 a 24 ore. Anche alcuni studenti sono accorsi in segno di solidarietà, sedendosi sui gradini della piazzetta. Tra gli insegnanti c'era chi correggeva e chi preparava le prossime lezioni. Secondo loro le ultime riforme non fanno gli interessi degli studenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento