menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Poerio (archivio)

Via Poerio (archivio)

Mestre "cambia faccia": "Le critiche su via Poerio sono solo pretestuose"

A lanciare l'accusa è il presidente del Movimento Consumatori Lorenzo Miozzi, che accoglie con favore i progetti di riqualificazione del centro cittadino: "Alla fine ne beneficieranno tutti"

Un progetto di riqualificazione molto atteso dalle categorie economiche mestrine. Perché la nuova "faccia" di via Poerio e della Riviera cambieranno, se le riqualificazioni andranno effettivamente in porto, il volto della città. Il Marzenego, se la liquidità delle casse comunali lo permetteranno, sarà "a vista". "I progetti presentati dal Comune sono condivisibili - commenta Lorenzo Miozzi, presidente del Movimento Consumatori - Semmai è scandaloso che per puri e semplici interessi privati, qualcuno dica no, in termini del tutto pregiudiziali e conservatori. Se davvero il Comune riuscirà a fornire tempi certi e li rispetterà, allora tutta Mestre potrà beneficiare di questo importante e atteso intervento”.

Miozzi lancia un appello: “Se vogliamo davvero rivitalizzare la città e dare una svolta anche alle attività dei negozianti, è necessario avviare un cambiamento urbanistico già cominciato in alcune zone, come per esempio in via Mestrina, e completamente assente in altre, vedi l’area dell’ex Umberto Primo - spiega - le polemiche sulla “emersione” del Marzenego in via Poerio “sono pretestuose”, tanto più che “quando si è deciso di lasciare aperto il corso del canale, l’amministrazione ha anche assicurato che si procederà con la depurazione dell’acqua alla fonte. Non abbiamo motivo di dubitarne”.


Il presidente dell’associazione avverte però il Comune sulla necessità di fornire certezze ai cittadini, sia sulle tempistiche che sulla sostenibilità economica dei progetti. “Per scongiurare facili polemiche – spiega a riguardo Miozzi – si devono evitare affermazioni come quelle esternate sulla Riviera: ‘vogliamo aprire il Marzenego ma non abbiamo i soldi’. Queste dichiarazioni ingenerano solo confusione e regalano una idea di improvvisazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento