rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Centro Mestre Centro / Viale Stazione

C'è lo sciopero, troppa calca sul Minuetto: interviene la polfer

Venerdì, durante l'agitazione Trenitalia, alle 11.58 a Mestre si è presentato un treno a due vagoni insufficiente per contenere i passeggeri

Già i nervi dei pendolari che ogni mattina devono prendere il treno sono tesi tra ritardi e disagi. Con lo sciopero che venerdì ha fermato parte dei convogli dalle 9 alle 17, poi, qualcuno ha perso per davvero la pazienza. Si tratta di alcune decine di persone che alla stazione di Mestre stavano aspettando (senza la sicurezza che quest'ultimo arrivasse per via dell'agitazione) il regionale delle 11.58 diretto a Treviso e poi a Castelfranco Veneto e Vittorio Veneto.

Davanti agli occhi dei pendolari si è "stagliato" un minuetto a due vagoni, di certo insufficiente per raccogliere la mole di persone che ogni giorno salgono a bordo dei convogli su quella linea. Risultato: sciopero o non sciopero, come raccontano alcune persone presenti sul marciapiede, si sarebbe creata una grande ressa, tanto che alla fine alcune signore, alla vista del capotreno che intendeva chiudere le porte, avrebbero chiesto l'intervento della polizia ferroviaria, sul posto dopo pochi minuti.

Alcune persone avrebbero anche desistito dal tentare di salire a bordo. La vicenda si sarebbe sbloccata con la decisione di aprire il vagone "portabagagli", prima della motrice. In modo da consentire alla gente di avere più spazio. Il viaggio poi si sarebbe concluso a Treviso, senza che il treno continuasse sulla linea. Lasciando a terra anche coloro che dovevano raggiungere le stazioni successive.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è lo sciopero, troppa calca sul Minuetto: interviene la polfer

VeneziaToday è in caricamento