menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mestre, guerra alle frecce luminose: 2mila giocattoli pericolosi sequestrati

Gli agenti della sezione pronto interento della polizia municipale hanno sanzionato quattro negozi tra via Piave e via Dante. I prodotti erano privi delle informazioni obbligatorie

Erano seminascoste tra gli scaffali di quattro negozi tra via Dante e via Piave a Mestre. Prosegue la guerra della polizia municipale ai "dardi luminosi" e a tutto il giro illegale che dietro alle freccette che illuminano le sere di piazza San Marco e dei luoghi più conosciuti del centro storico. Gli inquirenti stavolta non si sono limitati a requisire i prodotti sul posto, ma si sono messi a pedinare i venditori abusivi di nazionalità bengalese alla fine del loro "turno".

Risultato: giovedì sono stati sequestrati duemila giocattoli pericolosi o venduti illegalmente. Oltre alle famose freccette, sono state tolte dal mercato anche numerose "smash water balls", cioé delle palle colorate piene di liquidi che una volta scagliate a terra riconquistano la loro forma originale.

"I giocattoli sequestrati erano privi di qualsiasi indicazione su nome, ragione sociale e produttore e del marchio CE - spiega la sezione pronto intervento della polizia municipale - e non erano conformi ai previsti requisiti meccanici, fisici, elettrici e di sicurezza". Ai proprietari dei quattro negozi sono state comminate multe per un totale di 8mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento