rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Centro Mestre Centro / Via Piave

Mestre, guerra alle frecce luminose: 2mila giocattoli pericolosi sequestrati

Gli agenti della sezione pronto interento della polizia municipale hanno sanzionato quattro negozi tra via Piave e via Dante. I prodotti erano privi delle informazioni obbligatorie

Erano seminascoste tra gli scaffali di quattro negozi tra via Dante e via Piave a Mestre. Prosegue la guerra della polizia municipale ai "dardi luminosi" e a tutto il giro illegale che dietro alle freccette che illuminano le sere di piazza San Marco e dei luoghi più conosciuti del centro storico. Gli inquirenti stavolta non si sono limitati a requisire i prodotti sul posto, ma si sono messi a pedinare i venditori abusivi di nazionalità bengalese alla fine del loro "turno".

Risultato: giovedì sono stati sequestrati duemila giocattoli pericolosi o venduti illegalmente. Oltre alle famose freccette, sono state tolte dal mercato anche numerose "smash water balls", cioé delle palle colorate piene di liquidi che una volta scagliate a terra riconquistano la loro forma originale.

"I giocattoli sequestrati erano privi di qualsiasi indicazione su nome, ragione sociale e produttore e del marchio CE - spiega la sezione pronto intervento della polizia municipale - e non erano conformi ai previsti requisiti meccanici, fisici, elettrici e di sicurezza". Ai proprietari dei quattro negozi sono state comminate multe per un totale di 8mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mestre, guerra alle frecce luminose: 2mila giocattoli pericolosi sequestrati

VeneziaToday è in caricamento