menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusivi stanati dallo stabile occupato, dentro anche bici rubate

Due stranieri sono stati sorpresi giovedì mattina mentre ancora dormivano nell'edificio del centro di Mestre. Uno dei cicli è stato restituito al proprietario

Occupavano abusivamente un immobile di proprietà dell'Ater, sono stati sfrattati e denunciati. L'operazione nella mattinata di giovedì scorso, quando il personale del commissariato di Mestre è intervenuto assieme al personale giudiziario in uno stabile di via dello Squero. Gli agenti hanno sorpreso all’interno, ancora immersi nel sonno, due stranieri pluripregiudicati: tale P.R.A., venezuelano di 33 anni, e A.A., tunisino di 26 anni senza fissa dimora in Italia.

Nel corso del controllo all’interno dello stabile sono state trovate ben sei biciclette, evidentemente frutto di furti. Una di queste riportava stampigliato un codice fiscale, grazie al quale gli agenti sono riusciti a risalire al legittimo proprietario del ciclo e a restituirglielo: si tratta di un 37enne di Venezia che l'aveva lasciato in custodia a un conoscente a Mestre, il quale aveva subito il furto qualche giorno prima. I due stranieri sono stati denuciati per occupazione abusiva e ricettazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento