menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pusher minorenne mette in bocca le dosi per farla franca, arrestato

Lo spacciatore è stato sorpreso ieri in via Piave a Mestre mentre vendeva un grammo di eroina a un acquirente. Ora si trova detenuto nel carcere minorile di Santa Bona a Treviso

Minorenne, ma già spacciatore di eroina. Ieri una pattuglia di poliziotti che transitava in via Piave a Mestre ha assistito allo scambio di una dose tra un pusher di origine magrebina e un giovane italiano 25enne. La vendita è avvenuta vicino al parchetto nei pressi della stazione ferroviaria, all'altezza di una pasticceria. L'acquirente, fermato subito, ha confermato di aver speso 25 euro per un grammo lordo di stupefacente.


L'italiano, alla ricerca di una dose, si era recato in via Piave, dove il minore gli avrebbe fatto un segno con la testa invitandolo a incontrarsi in una via secondaria. Il pusher non ha fatto molta strada. Bloccato poco lontano, per farla franca ha nascosto in bocca gli involucri bianchi con dentro l'eroina. Solo dopo qualche minuto, e molte insistenze, il minore si è deciso a sputare le dosi, che constavano di 2,4 grammi di eroina. Dopodiché è arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e accompagnato al carcere minorile di Santa Bona a Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento