menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Carnevale ogni targa vale: davanti a Villa Erizzo spunta l'epigrafe contro i compattatori

"Anche le mosche e le formiche nel loro piccolo ringraziano la Giunta comunale". Berengo di Difendiamo Mestre ha mantenuto la promessa e giovedì ha affisso la targa

Una targa commemorativa apposta in piazzale Donatori di Sangue a Mestre. Alla fine ha mantenuto la sua promessa Mario Berengo, presidente del comitato "Difendiamo Mestre e la sua torre": giovedì mattina, infatti, un'epigrafe con su scritto "Anche le mosche e le formiche nel loro piccolo ringraziano la Giunta comunale" ha fatto capolino in prossimità di Villa Erizzo. L'edificio settecentesco giunto agli onori della cronaca alcuni mesi fa per la scelta infausta di posizionare le calotte per i compattatori dell'immondizia proprio davanti alla sua facciata principale. Il tutto durante i lavori di riqualificazione dell'ex piazzale Sicilia.

Una scelta che l'assessore ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, aveva accolto molto positivamente, puntando la lente d'ingrandimento sui benefici che avrebbero portato in termini di pulizia della piazza, rispetto a dei cestini o cassonetti. Ma le forze di opposizione e il comitato di Berengo avevano sin dal principio condannato una scelta che avrebbe, di fatto, deturpato una zona storica, da preservare. Dopo alcuni mesi, in pieno clima carnevalesco, la scelta quindi di affiggere l'epigrafe, un modo come un altro per testimoniare lo sdegno dei cittadini mestrini, e per farlo durare nel tempo.

Ma il comitato non si ferma qui. L'obiettivo di Berengo, infatti, è quello di sensibilizzare le persone a segnalare tutti gli "orrori" presenti in città, per promuovere, anche in futuro, altre iniziative simili. La bellezza della riqualificazione del piazzale, come aveva avuto modo di specificare in passato, è stata vanificata da una scelta che non ha certo valorizzato un edificio storico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento