menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ztl di via Verdi, scontro Tar - Comune: "Le telecamere torneranno in azione"

Lo annuncia l'assessore alla Mobilità Bergamo. Ci sarà una nuova ordinanza che reistituirà la zona a traffico limitato. Ca' Farsetti ricorre al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar

Continua la querelle riguardante la zona a traffico limitato tra via Verdi e riviera XX Settembre a Mestre. Il Tribunale amministrativo di Venezia, infatti, l'ha dichiarata "inammissibile" per la mancanza di un piano del traffico generale del Comune di Venezia. Il ricorso presentato da alcuni comitati di cittadini e dai commercianti, che lamentavano una penalizzazione derivante dallo stop alle auto, è stato quindi accolto.

Ca' Farsetti però non ci sta. L'assessore alla Mobilità Ugo Bergamo, come riportano i quotidiani locali, ha annunciato che il Comune ricorrerà in appello al Consiglio di Stato, chiedendo ai giudici di annullare la sospensiva del Tar. Di fatto quindi di chiedere che l'ordinanza "cassata" dal giudice torni in vigore. In attesa della nuova sentenza, però, verrà emanata una nuova ordinanza che ripristinerà la zona a traffico limitato.

Secondo i legali di Ca' Farsetti, infatti, l'aggiornamento del Put (il piano urbano del traffico) non sarebbe "perentorio". Quindi l'amministrazione non sarebbe stata tenuta necessariamente a partorirne uno di nuovo. Secondo l'assessore Bergamo quindi tutto sarebbe stato fatto a regola d'arte. L'ordinanza, che verrà preceduta da una delibera di Giunta, riconfermerà lo status quo prima della sentenza del Tar, con anche le finestre orarie di libero transito istituite in un secondo momento dall'entrata in funzione delle telecamere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento