menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rovesciano e distruggono l'auto dei volontari: "Si facevano i selfie"

Doppia incursione di ignoti domenica sera a Mestre, ai danni di una Panda dell'associazione Asia. Sarebbero tornati per fotografare la loro bravata

Rovesciano e devastano la Panda dell'associazione di volontariato, poi tornano per documentare la loro incursione e farsi i "selfie" con l'auto cappottata. È successo nella tarda serata di domenica in centro a Mestre, in via Felisati, dove la polizia municipale è dovuta intervenire poco prima dell'una di notte su chiamata di alcuni residenti: gli operatori giunti sul posto hanno constatato che l'utilitaria era effettivamente rovesciata sul fianco, mentre più tardi è stato fatto intervenire un carro attrezzi per la rimozione del mezzo.

Secondo le testimonianze alla base della vicenda ci sarebbe un vero e proprio episodio di vandalismo, di cui è rimasta vittima l'associazione mestrina A.s.i.a.: si tratta di un servizio, partito su iniziativa di un gruppo di giovani, che fornisce aiuto agli anziani e agli invalidi che si trovano nella condizione di non poter contare sulle proprie forze e privi di un sostegno familiare. Solo un'ora prima nella stessa zona era stato segnalato alla polizia un gruppetto sospetto di giovani, ma i controlli della volante non avevano dato esito.

Autori del gesto sarebbero dei giovanissimi: "Siamo stati svegliati da alcuni rumori provenienti dalla strada - racconta un mestrino, residente in un appartamento di via Felisati - Siamo usciti in terrazzo e abbiamo visto il veicolo cappottato". Alcuni minuti più tardi 4 o 5 ragazzini sono stati osservati mentre tornavano sul luogo del misfatto, provenienti da via Montegrappa, per fotografare e riprendere i risultati delle proprie gesta: "Avevano sui 17 anni, quando si sono accorti che li stavamo osservando dai terrazzi sono fuggiti".

Le forze dell'ordine, allertate nuovamente, sarebbero giunte sul posto troppo tardi. A quel punto non è rimasto che rimettere in piedi la Panda e portarla via, mentre all'associazione ora tocca la conta dei danni. Che oltretutto vanno ad aggiungersi ad altri danneggiamenti subìti nella nottata precedente, quando erano stati sfondati i vetri della stessa automobile. Anche in quel caso l'episodio è stato regolarmente denunciato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento