MestreToday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuova sede associazione nazionale carabinieri, Brugnaro: "Avanti sulla sicurezza"

La cerimonia sabato all'interno della caserma “Caposile”, sede del IV Battaglione carabinieri “Veneto”, in viale Garibaldi, a Mestre.

 

L'Associazione nazionale carabinieri ha una nuova sede a Mestre inaugurata, sabato mattina, alla presenza del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, alla caserma “Caposile”, sede del IV Battaglione Carabinieri “Veneto”, in viale Garibaldi. 

Passione e dedizione

“Sono davvero felice – ha sottolineato nel suo intervento di saluto il primo cittadino lagunare - che l'associazione abbia finalmente trovato una nuova sede per svolgere la sua meritoria attività. L'amministrazione è molto vicina all'Arma dei carabinieri, che svolge ogni giorno con grande passione e dedizione la sua opera per la sicurezza della città e dei suoi abitanti. Con essa continueremo a collaborare in maniera sempre più convinta anche in futuro.”

Nuova sede

 Presenti alla cerimonia, col comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Claudio Lunardo, col comandante della caserma “Caposile”, tenente colonnello Giovanni Occhioni, e col presidente dell'associazione nazionale Carabinieri di Mestre, tenente Renato Di Giovanni, numerose autorità militari, religiose, civili, tra cui, per il Comune di Venezia, anche la vicesindaco, Luciana Colle, i consiglieri comunali, Lorenza Lavini e Giancarlo Giacomin, il capo di gabinetto, Morris Ceron. L'associazione nazionale carabinieri è attiva a Mestre ormai da oltre novant'anni, essendo stata fondata nel 1926: dal maggio del 2014, dopo la vendita dell'edificio in via Torino dove risiedeva, era rimasta senza una sede fissa. I nuovi locali, ricavati all'interno della caserma di viale Garibaldi sono stati intitolati alla medaglia d'oro al valor militare, Luigi Maronese, il carabiniere morto a soli 24 anni, nel 1981, a Padova, in seguito ad un agguato terroristico.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento