Mestre Mestre Centro / Via Giovanni Pascoli

Gli spazi del chiostro di M9 diventano sede di un incubatore di startup: accordo per 12 anni

A Mestre prende casa la milanese Bio4Dreams, specializzata in scienze della vita. La Fondazione di Venezia partecipa con un milione di euro. «Sarà punto di riferimento per imprese innovative locali»

Il chiostro di M9

Uffici per startup innovative, coworking e sale riunioni: M9 sembra aver trovato la via giusta per restituire vitalità agli spazi del chiostro, l’ex Convento delle Grazie che era stato completamente restaurato nell'ambito dei lavori di riqualificazione dell'area, nel centro di Mestre. La Fondazione di Venezia ha annunciato un accordo con Bio4Dreams, un «incubatore di startup innovative nelle scienze della vita» con sede a Milano che, nel chiostro di M9, gestirà uno spazio di circa mille metri quadri con destinazioni d’uso già definite: queste attività, comunica la Fondazione, hanno «un orizzonte temporale almeno di 12 anni». Con l'accordo, inoltre, Fondazione di Venezia parteciperà con 1 milione di euro all’aumento di capitale di Bio4Dreams.

Polo per le imprese

Il progetto si chiamerà HiVe (hub innovazione Venezia per la sostenibilità) e ha l'obiettivo di «diventare un punto di riferimento per le nuove iniziative imprenditoriali nelle scienze della vita applicate anche alla sostenibilità ambientale e sociale per tutto il territorio regionale». La società Bio4Dreams, certificata dal ministero dello Sviluppo economico, è già attiva in 11 sedi italiane e promette «un’iniziativa di innovazione del tessuto economico e imprenditoriale locale», soprattutto giovanile, contribuendo insieme alla riqualificazione dell’area.

Più nel dettaglio, la società ha in programma di impiegare gli spazi creando aree per startup con uffici, coworking e sale riunioni, spazi per incontri fisici e virtuali, laboratori per la realtà virtuale con postazioni per sperimentazioni immersive e volte alla manifattura digitale; inoltre aree break e relax, cabine per call e spazi polifunzionali per incontri fisici e virtuali. Il progetto sarà presentato mercoledì 16 dicembre durante un incontro con la stampa.

Il progetto HiVe

Bio4Dreams punta su settori quali BioTech, MedTech, Digital & AI in Health; il progetto HiVe opererà in collaborazione con università, enti di ricerca, imprese, giovani ricercatori e istituzioni del territorio. Secondo Michele Bugliesi, presidente della Fondazione di Venezia, nascerà «un centro permanente di innovazione, capace di sostenere lo sviluppo delle migliori idee e progetti dei nostri giovani ricercatori-imprenditori, garantendo gli strumenti tecnico-scientifici, manageriali e di mercato necessari per il loro successo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli spazi del chiostro di M9 diventano sede di un incubatore di startup: accordo per 12 anni

VeneziaToday è in caricamento